Vergogna

Leggo ora l’articolo della stampa in cui si dice che non solo la preside del Liceo Majorana non ha cambiato idea, ma è riuscita a far allontanare la ragazza non vedente. Della faccenda si è occupata striscia la notizia, spesso fa i miracoli; già perchè per far rispettare la legge in Italia ormai servono i miracoli. Questa volta, no. Che vergogna! Spero qualcuno ripristini la legalità e che la preside venga pesantemente sanzionata per la sua condotta.

Preside ci ripensi

Cane guida della scuola per cani guida di Scandicci (Fi)

Oggi sfogliando i giornali online mi sono imbattuta in un articolo del corriere.it  in cui si parla dell’ennesimo sopruso contro una ragazza cieca e il suo cane guida. Alla ragazza è stato vietato di portare il cane in aula, in barba alle leggi vigenti. I cani guida per ciechi hanno accesso a tutti i luoghi mentre stanno svolgendo il proprio operato. Questa legge non è stata scritta da animalisti sfegatati, ma da persone di buon senso, come potrebbe muoversi un non-vedente senza il suo compagno a quattro zampe?

Sono particolarmente sensibile a queste tematiche, un po’ perché ho avuto la fortuna di lavorare con gli istruttori fantastici della scuola per cani guida di Scandicci, struttura pubblica all’avanguardia in Italia; un po’ perché so cosa significa dover dipendere dagli altri per le più semplici cose. Non è la prima volta che accadono queste cose, credo sia il momento di dire basta.

Le rimostranze della preside non solo sono ingiuste ma, trovo anche altamente diseducative. Che immagine sta dando a tutti gli studenti della scuola? Che esistono studenti di serie a e di serie b? Che, in barba alle normative vigenti basta fare la voce grossa per fare ciò che si vuole? Quando si prendono certe posizioni sarebbe bene valutarne tutte le conseguenze perché oltre al danno diretto causato alla ragazza, quel cane parcheggiato in cortile rappresenta molto chiaramente la linea pedagogica scelta dalla scuola.

Sinceramente dico BASTA e chiedo a tutti voi di dire basta con me; se proprio la preside è allergica al pelo del cane eviti di andare a disturbare il cane e vedrà che non si ritroverà a starnutire. A tutti gli studenti della scuola, siate voi per primi ad unirvi per difendere i DIRITTI della vostra compagna. Ai genitori non abbiate remore per l’accesso di un cane guida in una struttura scolastica, se i cani sono animali splendidi i cani guida, se possibile, lo sono ancora di più.  Altamente socializzati, addestrati e particolarmente adatti ad insegnare empatia, pazienza, collaborazione; quale occasione potreste negare ai vostri figli.

Questa è l’indirizzo email della segreteria della scuola:

liceo@pec.majorana.latina.it

mandate due righe per chiedere l’apertura delle aule a tutti, legalità compresa. Io mi permetterò di ricordare alla preside Stella Fioccola  il regolamento di istituto:

Dal regolamento di istituto

Articolo 1 – diritti degli studenti

1) Gli alunni devono essere rispettati nella loro dignità di persone….