Lug 15

Chiuso per … traversata

Dal 16 al 22 luglio le attività del campo saranno interrotte, saremo impegnati nella traversata a nuoto tra l’Asia e l’Europa. 

Ci ritroverete qui per voi dal 23 luglio in poi…. si spera 😉

PS Mayo questa volta non sarà in acqua con me, meglio specificarlo

 

 

 

 

Giu 12

Il cane in acqua, consigli radiofonici

Mercoledì 11 Giugno sono stata ospite, con altri professionisti,  alla trasmissione radiofonica: “La consulenza”  a cura di Lara Montagna  e trasmesso dalla  RETE UNO RSI, canale della Svizzera Italiana.

L’argomento della giornata era  “Il cane in acqua”. Durante i 30 minuti della trasmissione sono stati trattati vari argomenti che potranno essere di aiuto per godervi un’estate serena e divertente con i vostri amici a quattro zampe. Il primo approccio in acqua, alla sicurezza, la gestione del cane in barca, le attrezzature necessarie… Insomma una puntata completamente dedicata all’attività principe della stagione estiva!

Se ve la siete persa, niente paura, cliccando sull’immagine arriverete al link del podcast e potrete ascoltarvi tutta la puntata.

 

In studio: Elena Dall’Ara; Ilaria Eccetto; Sara Tagliati
a cura di: Lara Montagna

Buona estate a tutti!

Sei interessato al lavoro in acqua con il tuo cane? Contattaci per informazioni! info@istruzionecinofila.it

Mayo all’arrivo della Traversata Angera-Arona

Mag 22

Apertura piscina!

Martedì 27 maggio si riaprirà l’impianto di Cuveglio, vi aspettiamo per divertirci insieme e per rimetterci tutti in forma!

Il nuoto è un’attività adatta per cani di tutte le età e per tutti i livelli.  I pacchetti nuoto possono essere sfruttati per le altre attività sportive del campo.

Approccio all’acqua

Acquaticità

Perdita di peso

Recupero fisico

Nuoto

e ovviamente tanto divertimento.

 

Per informazioni e prenotazioni: info@istruzionecinofila.it

Asia in piscina

Mag 06

Il cane in acqua

Il cane in acqua
Sabato 17 maggio 2014 dalle 9:00 alle 11:30

Seminario rivolto a tutti i proprietari di cani di qualsiasi razza ed età interessati ad approfondire l’aspetto ludico e/o sportivo dell’attività in acqua.

PROGRAMMA:

9.00 presentazioni
9.15 Approccio e lavoro in acque libere a cura di Elena Dall’Ara
sicurezza
approccio
motivazione
acque libere pro-contro
occorrente
giochi, attività ed educazione
nautico (cenni)

10.15 Coffee Break

10.30 Il lavoro in piscina a cura della Dott.ssa Sara Tagliati
Sicurezza
Approccio
piscina pro-contro
occorrente
giochi,attività ed educazione
tecnica di nuoto

11.15 chiusura seminario

Posti limitati. Iscrizioni entro il 15 maggio 2014

 

Per iscrizioni ed informazioni:

email e.dallara@bluewin.ch
telefono +41 76 348 12 06

Prossimamente ci sarà la possibilità di approfondire anche l’approccio pratico sia in acque libere che in piscina.

Chi sono Elena e Sara:

Elena Dall’Ara: sono istruttore cinofilo pluridiplomata e specializzata in risoluzione problemi comportamentali amo il lavoro preciso dell’obedience e ho cercato di portare la stessa precisione e passione anche nella preparazione del programma nautico. Con Cando ho superato il primo brevetto e il secondo in una sola settimana di tempo, grazie a solide basi e ad uno splendido rapporto.
Altre informazioni sul sito www.2mondi.ch

Dott.ssa Sara Tagliati: Master in Istruzione Cinofila ed Etologia degli animali di affezione conseguiti presso la facoltà di Veterinaria dell’Università di Pisa. Lavoro con i cani dal 1999 e nel 2010 inizio ad appassionarmi al binomio cani+acqua. Responsabile della piscina per cani di Cuveglio (Varese) adoro nuotare in compagnia della mia Mayo e con lei ho partecipato ad alcune traversate (Lago Maggiore e Lago d’Orta). Sebbene la stagione dei tuffi sia breve è in assoluto il lavoro che preferisco.
Altre informazioni sul sito www.istruzionecinofila.itIl cane in acqua

Gen 30

Una serata insieme parlando di cani

Venerdì 7 febbraio alle 20:00 a Cuveglio, presso il Circolino di Via Milano si terrà una serata cinofila riguardante la lettura dei cani, importante per imparare a capirne la comunicazione attraverso un’analisi fatta su immagini e filmati.

Nella sala non sono ammessi animali ed essendo un corso teorico, per loro sarebbe solo una gran noia.

Per informazioni o prenotazioni: info@istruzionecinofila.it oppure 340 23 72 372 

Posti limitati, costo € 7

Dic 03

Crash test per cani

Interessante crash test per la pericolosità del trasporto cani in auto fatta dagli australiani. Nessuna novità riguardo alla pericolosità di lasciare un cane sciolto. Piccola, si fa per dire, omissione di valutazione danno per il cane. Quello che è stato misurato non è il suo benessere (un cane ancorato con cintura di sicurezza nel migliore dei casi si spacca le costole, nel peggiore il collo) ma per la tutela degli occupanti umani. Sebbene l’uso di Kennel sia ancora visto con diffidenza questo è, ad oggi il mezzo più sicuro (anche per loro) di trasportare i cani in macchina con noi. Il kennel migliore è quello in plastica rigida perchè deformandosi e rompendosi assorbe parte dell’urto che colpirebbe il cane se messo in una struttura rigida. Insegnate ai vostri cani ad apprezzare il kennel e usateli, ancorandoli nel modo giusto, per il loro trasporto. La prudenza sulle strade non è mai troppa, nemmeno per loro.

Ripropongo il filmato dell’adac tedesca perchè credo sia il migliore e il più chiaro che sia stato fatto. Questa è la versione ORIGINALE sottotitolata in italiano.

Ago 01

Il cane in passeggiata? Ma se ho il giardino!

Nella mia zona non c’è giardino che non sia addobbato con il cane d’ordinanza, ma le strade poi son tutte deserte. Avere il giardino è una grande comodità, ammettiamolo. Ma i cani devono poter: socializzare, uscire, annusare, vedere posti differenti, mantenersi attivi e perchè no andare a mangiare il gelato, che in questa stagione non fa mai male. L’hanno capito anche il proprietari di questo raptor 

Se ce la fanno loro….  :mrgreen:

 

Se non fosse chiaro il messaggio di questo post:  -portate fuori i cani- , ve lo dice anche lui.

Ago 01

Cinismo Cinofilo… Sarcasmo Cinofilo… HUMOR CINOFILO!!

Inauguro oggi una nuova categoria di messaggi. L’avrei chiamata “Cinismo Cinofilo” fedele alla prima definizione che la treccani da della parola “cinico”

Cinico

Vocabolario on line
 

cìnico agg. e s. m. (f. –a) [dal lat. cynĭcus, gr. κυνικός, der. di κύων κυνός «cane»; propr. «canino, simile al cane, che imita il cane», per il dispregio che i cinici professavano per le istituzioni sociali e per le convenienze, con riferimento a Diogene di Sinope, lo scolaro di Antistene che per primo ebbe tale soprannome (o forse detto così perché insegnava nel ginnasio di Cinosarge)] (pl. m. –ci). – 

 

Ma l’accezione più conosciuta della parola riporta ad una sfera negativa delle emozioni e per natura non amo muovermi nel “lato oscuro della forza”; quindi  “sarcasmo cinofilo” è stato scartato per lo stesso motivo.

Dopo ore di consultazione con i più alti vertici del direttivo nazionale dell’accademia della Crusca ho optato per un più diretto “Humor Cinofilo”, sono sicura che i guru della comunicazione avrebbero partorito un nome più accattivante, con un marketing degno della Barbie™ e che sarebbero riusciti anche a farci dei soldi, ma il mio conto corrente mi ha chiarito, da anni, che non sono una di loro.

Cino barbie

Quindi da oggi oltre che ad aggiornarvi con le “News” e con le “Attività”  sul sito ci sarà la categoria “Humor Cinofilo”. Qui troverete messaggi che dovrebbero essere parte del tessuto culturale delle persone, se non altro perchè sono anni che cinofili di tutto il mondo continuano a ripeterli. Eppure alcuni sembrano impermeabili a questi appelli. Non sono di natura una persona che molla, forse basta provare a cambiare il linguaggio per essere ascoltati. Proviamo!

 

Lug 29

Cani e caldo consigli per un’estate fresca e divertente

I tg estivi pullulano di consigli su come affrontare la calura, bevete tanta acqua e mangiate frutta e verdure fresche; non  resisto alla tentazione di aggiungere di vestirvi con capi di fibre naturali ed evitare di uscire nelle ore più calde della giornata. Scherzi a parte il concetto è identico anche per i nostri cani. Vediamo dei semplici consigli per riuscire anche a divertirci un po’ nella calura estiva. Come già scritto nel video ci sono delle avvertenze, così come può essere rischioso per noi ingerire acqua gelata nella calura estiva, la stessa cosa può creare dei problemi ai nostri cani. Quindi buon senso e soprattutto restate con il cane per controllare che non si faccia del male; alcuni di loro, sembrano avere una propensione naturale al pericolo, non sottovalutateli mai.

Buona estate!

Lug 20

Persi e ritrovati! Appelli facebook istruzioni per l’uso

Estate stagione di vacanze ed abbandoni, molto si è fatto per cercare di eliminare questa piaga, molto è ancora da fare. Cosa fare se trovo un cane abbandonato? Chiamare il numero verde 800 253 608 è una delle possibilità.

Se siete riusciti a prenderlo, non sempre è facile, dovete chiamare la polizia locale del comune in cui avete trovato il cane e seguire le loro istruzioni; in generale vi manderanno gli addetti del canile sanitario di zona che preleveranno il cane, cercheranno il microcip e nella peggiore delle ipotesi si preoccuperanno di trovare una nuova famiglia al cane.

Vi consiglio inoltre di fare delle foto al cane e di aprire una sua scheda sui social network. Sia perchè potrebbe davvero essersi smarrito accidentalmente e quindi potrebbero esserci persone che lo cercano e che stanno in pena per lui; sia perchè qualcuno potrebbe riconoscerlo, non impossibile con i meticci, che a volte sono talmente unici dall’essere inconfondibili!

Ma attenzione gli appelli sui social network dovranno rispettare alcune regole. Mettete, nella DIDASCALIA dell’annuncio tutti i dati:

  • Data completa di ritrovamento! Ci sono annunci che ormai rimbalzano da anni nei social.
  • Luogo esatto di ritrovamento! Paese o città, indicando magari “zona stadio o ospedale pinco pallo” sarà più immediato e chiaro anche a persone non pratiche di quel luogo.
  • Mettete un recapito, la cosa ideale è mettere il proprio numero di cellulare; certo potreste ricevere chiamate “strane” da bontemponi, ma le chiamate costano e il mondo non è così affollato di nulla facenti.
  • Fate delle foto, una foto del corpo intero del cane, magari vicino ad un oggetto riconoscibile (una sedia, uno zaino) daranno indicazioni chiare della stazza del cane, una foto di un segno particolare, potrebbe essere utile.
Non scrivete queste informazioni “dentro” l’immagine, ma nella didascalia dell’appello, in questo modo sarà possibile avvisare tutti degli aggiornamenti, anche persone non collegate a voi ma che hanno condiviso il vostro appello.

Riassumendo:

Appello sui social network – foto S. Canide

 

Post precedenti «

» Post successivi