↑ Torna a Cino pillole

Hulk… dietro al cancello

Frequento dei forum di spignattatori (persone che si fanno i cosmetici in casa) e su uno di questi Michela mi rivolge questa domanda:

 Volevo chiederti un consiglio, il mio beagle di 1 anno abbaia tantissimo quando è in cortile e passa qualcuno sul marciapiede o per strada.
Si mette sul cancello e abbaia di continuo fino a quando la persona non è passata o andata via; io lo richiamo dicendo “basta Luna” ma lei non mi ascolta.
Non è un cane aggressivo anzi è dolcissima, e se qualcuno si ferma per accarezzarla non abbaia più anzi gli fa le feste; però se abbaia disturba.
Il problema lo abbiamo solo in casa, quando la porto fuori a fare un giretto non abbaia mai a nessuno.
Cosa posso fare? Mi puoi dare qualche consiglio?

 

Al solito, non conoscendo direttamente il cane posso solo azzardare delle ipotesi, per lo più basate su esperienza e frequenza delle situazioni. Parto sempre dall’ipotesi che la gestione del cane sia corretta e che il problema sia più una difficoltà di comprensione reciproca piuttosto che qualcosa di cui doversi preoccupare seriamente.

Una premessa; i cani abbaiano.

Non sto scherzando, lo fanno! E se ci domandassimo perché lo fanno, saremmo già a buon punto per riuscire a comprendere  come comportarci in queste situazioni.

Nel processo di domesticazione dei cani abbiamo sempre apprezzato il loro abbaio; utilissimo sia per i guardiani che allertano tutti; che per i cani da caccia, che segnalano la loro posizione ai cacciatori rimasti nelle retrovie; oggi lo apprezziamo meno, soprattutto se viviamo in contesti urbani, ma l’abbaio fa  parte dell’etogramma  del cane.

In questo caso direi che la tua Luna sta dando il meglio di sè, dimostrandoti che brava guardiana sia!

Cerchiamo di vedere le cose dal suo punto di vista.

“Sono in girardino, il MIO giardino, il MIO territorio! E’ sicuramente mio compito proteggerlo allontanando gli intrusi!” .

I postini, questa cosa, la conoscono tutti benissimo!  Il cane da il meglio di sè in questo, corre avanti e indietro pattugliando tutto il confine che da sulla strada; preso dall’eccitazione dell’importante mansione abbaia e tadaaaa.. l’intruso si allontana! Per lo più il passante continua per la propria strada e al termine di quella recinzione subirà l’attacco “feroce” del prossimo cane. Ma per il vostro coraggioso amico è una grande vittoria, ha scacciato l’intruso! Ha protetto voi e la vostra proprietà, il mondo potrà continuare a girare! E la prossima volta si impegnerà ancora di più, perchè è bello vincere!

Come gestire questa cosa per evitare che possa, nel tempo, diventare un problema?

  • Non abbaiate con il cane e non cercate di zittire il cane sbraitandogli contro, fareste solo a gara a chi abbaia di più!
  • Se abitate in una zona molto trafficata, cercate di limitare la quantità di stimoli a cui il cane viene esposto. Quindi, oltre a non far passare otto ore al giorno al cane a correre avanti e indietro, se potete oscurate le zone più esposte al traffico.
  • Abituatevi ad interagire con il vostro cane anche quando è calmo e non fa nulla di speciale. Ricordandoci di dare attenzione al cane solo per “fermare” le sue iniziative insegnamo al cane a gestire la nostra presenza  abbaiando, scavando, distruggendo tutto…
  • Insegnate al vostro cane ad “accogliere” le persone al cancello. Chiedete ad un vostro amico, già noto al cane, di venire a casa vostra. Andate al cancello e invitate il cane a seguirvi, premiate il cane per la sua calma e fate in modo che il cane impari a calmarsi prima dell’apertura del cancello; per questo è meglio chiedere ad un amico potrebbe volerci un po’ di tempo e dubito che il postino potrebbe dedicarvelo
In linea generale ricordatevi che i cani imparano guardandoci, studiando le nostre reazioni e che non ha molto senso per loro sentirsi dire solo “no”, dite cosa fare!
Se qualcosa sta andando per il verso sbagliato forse è perché non vi capite.  E’ sempre valido il consiglio di calmarsi, se il cane è troppo irrequieto e di agitarvi se il cane è troppo fiacco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*