↑ Torna a Cino pillole

Cucciolo addestrato? No, per favore!

Oggi vi presento l’ennesimo video virale che farà dei danni. In genere evito di commentarli proprio per non far girare informazioni negative ma, visto che in 4 giorni ha già milioni di visualizzazioni, direi che tanto vale provare ad arginare il fenomeno.

Il video, bellissimo e tenerissimo (non potrebbe essere altrimenti visto che c’è un cucciolo e che nessuno, nemmeno belzebù, sarebbe capace di fare il duro guardando queste immagini) mostra un cucciolo di 12 settimane dopo 4 giorni di addestramento.

La parola ADDESTRAMENTO è tecnicamente corretta e intendo proprio quello, quindi non facciamo confusione con educazione o altro: questo è ADDESTRAMENTO.

Di primo impatto viene da dire: “ooo che bravo!”. Ed effettivamente è quello che dicono tutti (o quasi) nei commenti; ma qualcuno fa notare (meno male c’è speranza) che è “troppo” per un cucciolo di sole 12 settimane.

Condivido il parere dei pochi audaci che hanno messo pollice verso al filmato: prima di lapidarmi come “l’ennesima animalista estremista”, valutate la mia posizione.

A quell’età nessun cane dovrebbe dover eseguire dei comandi!

Socializzare*; imparare a gestire le emozioni; conoscere il nuovo ambiente casalingo; acquisire competenze utili per diventare un adulto equilibrato! Questo è IL lavoro per un cucciolo! Ed è a tempo pieno e nessuna energia dovrebbe essere sprecata per insegnare un comando che qualunque cane a qualunque età potrebbe imparare!

Perchè mi infervoro tanto? Perchè ho visto tanti, tantissimi cani  TROPPO lavorati! Overtraining!

Bestemmia, l’ho detto! Ebbene sì, l’ho detto! T R O P P O !!!!

Quei cani che: “perde il senno a bordo ring”, quei cani che: “non si spegne mai”, quei cani che: “fa così solo perchè ha visto la pallina…”.

Basta!

Amo lavorare con i cani, ma non sopporto chi USA i cani e poi trova scuse di ogni tipo per giustificare quei piccoli comportamenti ossessivi-compulsivi con un “ha sempre fatto così”. NO! Non ha SEMPRE fatto così: il continuo chidere, pretendere, allenare, riallenare, gare, lavorare, tricks… lo hanno ridotto ad essere l’ombra del cane che sarebbe stato!

Impariamo a rispettare i tempi! Nel lavoro con i cani ci sono dei passaggi e delle tappe che vanno, DEVONO, essere rispettate. Facendo spallucce otterrete forse un buon risultato alla garetta di cui nessuno si ricorderà 6 mesi dopo (manco dei mondiali si ha memoria!), ma la qualità di vita del vostro cane sarà davvero povera. Certo, sino a che la “bravura” di un istruttore passerà attraverso il libretto dei suoi cani…

Scusate lo sfogo, ma prima di voler insegnare a tutti i costi al vostro cucciolo ad eseguire dei comandi, fate in modo che possa essere in grado di farlo anche da adulto! Insegnategli la calma, a fidarsi di voi, a rilassarsi, a concentrarsi, a godersi la vostra compagnia, a rapportarsi in modo corretto con gli altri cani. Se vi state chiedendo come arrivare ad ottenere tutte queste ed altre cose, così belle quanto basilari, ecco iniziate evitando di fare quello che vedrete nel bellissimo video che segue.

 

 

 

*con questo termine, usato spesso a sproposito, soprattutto da “pseudo divulgatori cinofili”,  non intendo certo buttare il cucciolo in un branco di altri cuccioli scalmanati o peggio adulti pseudo sani di mente o nelle grinfie di persone che “oooomachecarinofammeloaccarezzare”. Socialzzare significa presentare, far conoscere nei dovuti modi e senza spaventare nessuno, il mondo.Persone, cani, oggetti, odori, luoghi, mezzi di locomozione, rumori, animali di altre razze, l’ambiente di vita… avete presente il mondo? Ecco piccole positive porzioni di esso. I comandi possono aspettare che almeno la socializzazione sia conclusa. L’educazione è un’altra cosa e nulla a che vedere con l’addestramento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*